Perché la normalizzazione del database CRM può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi?

normalizzazione database crm

Il CRM è uno strumento prezioso per gestire i contatti in azienda, migliorare la produttività e favorire le relazioni con i clienti.  

Per poter assolvere alla loro funzione, i CRM processano una mole enorme di dati. ​​Ad oggi sono sempre di più le aziende con processi di digitalizzazione in atto: il 91% delle aziende con più di 11 dipendenti utilizza un sistema CRM per raggiungere i propri obiettivi.

Di conseguenza, le imprese devono gestire ogni giorno tanti numeri, che sono utili per conoscere meglio i tuoi clienti, prendere decisioni basate sui dati e a migliorare i tuoi servizi. Questo meccanismo però funziona solo se un’azienda riesce a capire quali dati sono davvero importanti e utili per far crescere il proprio business.

Non tutti i dati, infatti, hanno la stessa rilevanza. I software per la gestione dei contatti perdono la loro efficacia senza un processo di normalizzazione del database CRM.

Fare data cleaning può aiutarti a eliminare i dati inutili e a ottimizzare la funzionalità del tuo CRM: ecco da dove partire per raggiungere i tuoi obiettivi.

Cos’è il data cleaning?

Quando parliamo di data cleaning facciamo riferimento a quel processo durante il quale si cerca di capire quali valori non sembrano essere validi rispetto alle caratteristiche dell’intero set di dati. 

Un database davvero funzionale ha solamente contatti aggiornati e puliti: pensa, ad esempio, a tutti quei contatti che potrebbero cambiare mail o numero di telefono negli anni, rendendosi di fatto irraggiungibili.

Compito dell’attività di data cleaning è anche determinare e rimuovere questi dati imprecisi e obsoleti, al fine di avere un database aggiornato e che può dare valore all’azienda.

I vantaggi della normalizzazione del database CRM

Un database “pulito” può fare la differenza nell’analisi dei dati. Per essere affidabili, i contatti devono essere periodicamente aggiornati, al fine di eliminare quelli inutilizzabili.

Come può un contatto inutilizzabile interferire con la corretta lettura dei dati aziendali? Facciamo un esempio. Supponiamo che tu abbia un database di contatti raccolti da qualche anno, che non ha mai subito un lavoro di normalizzazione. Secondo le stime, il 40% degli utenti cambia indirizzo mail ogni due anni.

Ciò vuol dire che, se invierai una mail di marketing, circa 4 utenti su 10 potrebbero non riceverla mai, invalidando le statistiche sui tassi di apertura e di conversione delle tue campagne marketing.

Per questo la normalizzazione del database CRM è utile per:

  • Aggiornare e eliminare i contatti obsoleti che non sono più una risorsa per l’azienda;

 

  • Ottenere dati puliti e davvero rilevanti per il business, così da consentire decisioni più mirate.

 

data cleaning

CRM e data cleaning: la giusta strategia

L’utilizzo di un CRM può diventare un ostacolo nel raggiungimento dei tuoi obiettivi dal momento in cui i dati al suo interno sono sbagliati o danneggiati.

Il processo di data cleaning è fondamentale per sfruttare al massimo i benefici di un CRM ma è importante anche adottare la giusta strategia.

La consulenza CRM ti aiuta a conoscere i segreti del software ma anche a capire quali sono le giuste accortezze da avere per intraprendere il percorso di Digital Transformation.

Per saperne di più e ricevere la tua prima consulenza gratuita con i nostri esperti, contattaci ora.

>> PRENOTA LA TUA CONSULENZA GRATUITA <<