Non fare anche tu questo imperdonabile errore se stai valutando la Marketing Automation nella tua azienda.

Se pensi che la Marketing Automation sia solo uno strumento per automatizzare le attività di marketing stai facendo uno dei tuoi più grossi errori di valutazione.

Perché ti dico questo?

Perché quando parlo di Marketing Automation con marketing manager o uomini d’azienda, mi rendo conto che non vengono colte le vere opportunità che questo strumento è in grado di generare al business di ogni impresa.

L’aspetto più evidente è indubbiamente l’automazione delle attività e quindi l’efficienza nei processi di Marketing e Vendita.

Grande risparmio di tempo e risorse, controllo e precisione dei task assegnati, capacità di integrazione di canali e informazioni, sono solo alcuni degli innumerevoli vantaggi della Marketing Automation.

Se ti dico però, soprattutto oggi con l’inbound marketing, che la Marketing Automation si basa sulle azioni e sul comportamento di ogni singolo prospect, è facile comprendere le grandi potenzialità che questo strumento può esprimere.

La differenza come sempre non la fanno gli strumenti, ma come vengono utilizzati. 

Non basta saper realizzare un form, una newsletter o costruire un workflow, ma è fondamentale sapere:

  • Cosa comunicare?
  • Come comunicare?
  • Quando comunicare?

Saper realizzare delle strategie efficaci in grado di massimizzare le conversioni.

Se vuoi saperne di più, prenota una consulenza gratuita con il nostro esperto di Marketing Automation nel B2B.

Le strategie: il vero valore della Marketing Automation

Cosa si intende per strategia, nell’ambito della Marketing Automation e del digital marketing?

Per comprendere meglio il valore e l’importanza di una strategia, devi pensare a internet come il più grande strumento mai esistito di Direct Response Marketing

È il marketing che prevede una risposta diretta, specifica e misurabile a fronte di una “chiamata o invito all’azione”, la Call To Action.

Una strategia è quindi un piano che organizza tutte le attività e le azioni per raggiungere un obiettivo: la risposta diretta, specifica e misurabile sopra citata, detta conversione

Per costruire una strategia efficace è fondamentale conoscere tutti gli elementi e le fasi che la compongono a partire dal suo obiettivo: le conversioni.

Cosa sono le conversioni?

Le conversioni nel digital marketing si traducono in visibilità, generazioni di nuovi contatti, vendite e anche semplici azioni come un click, la visualizzazione di una pagina, di un video o un download

E se ti soffermassi un attimo a riflettere, tutto e ti ripeto “tutto”, il digital marketing è basato sulle conversioni.

Ogni attività o progetto sviluppato online ha un solo e unico obiettivo: le conversioni. 

Come si generano le conversioni

Nel digital marketing la conversione è la capacità di persuadere una persona o un utente a compiere una determinata azione.

Fai attenzione però al significato di persuasione. Non si intende quell’attività di manipolazione, subdola, che sfrutta le debolezze delle persone, per storcere consensi o obbligare ad avere determinati comportamenti.

È invece quella sana comunicazione che serve a incanalare i desideri dei tuoi prospect e indirizzarli verso una specifica e precisa azione, sollecitata dalla “Call To Action”. 

Niente di più.

Come si genera la persuasione?

Le azioni o le decisioni vengono prese sulla base delle emozioni e non su base razionale, come la maggior parte delle persone erroneamente pensa.

Sono totalmente irrazionali e indipendenti dalla nostra volontà.

Come fare per controllarle?

Lo si fa conoscendo le reazioni del nostro cervello di fronte a determinati stimoli: i cosiddetti trigger mentali.   

E per usare i trigger mentali esistono le tecniche di persuasione.

Sono delle tecniche che hanno lo scopo di far scatenare determinate azioni.

Detta in altro modo, se vogliamo ottenere determinati scopi, bisogna agire su quei trigger mentali che provocano specifiche azioni, volte a raggiungere tali scopi.

Ad esempio.
Se vuoi che un tuo prospect sottoscriva un’offerta entro una determinata data, devi comunicare senso di urgenza, attraverso la tecnica di persuasione dell’urgency.

In pratica poni delle condizioni vantaggiose da sottoscrive entro e non oltre tale data.
Il tuo prospect tenderà ad agire per non perdere l’opportunità.

Per tranquillizzarti, come ho già accennato, non si tratta di pratiche subdole o di forzature, ma si tratta di cogliere la tendenza naturale della mente umana di vedere, percepire e interpretare le informazioni.

Per darti un’idea di cosa sono le tecniche di persuasione puoi fare riferimento ad un best seller ‘Le armi della persuasione” di Robert Cialdini, psicologo che ha formulato alcune delle tecniche più impiegate nella comunicazione:

  • reciprocità
  • coerenza
  • riprova sociale
  • simpatia
  • autorità
  • scarsità

Come si crea una strategia efficace?

Quando sei a conoscenza delle tecniche di persuasione sei sicuramente un passo avanti rispetto alla tua concorrenza (o a chi non le ignora completamente), e le devi impiegare nella tua comunicazione.

Con la comunicazione realizzi gli annunci, l’advertising, le landing page, i contenuti della fase di nurturing, la sales page.
Insieme costituiscono la tua strategia efficace per generare le conversioni che va applicata al funnel, rispettando le quattro fasi che ti ricordo essere:

  • Awareness
  • Interest
  • Consideration
  • Conversion

Ora, senza entrare troppo nei tecnicismi, è importante comprendere che le tecniche di persuasione sono l’essenza di una strategia efficace.

Nessuno naturalmente ti obbliga a impiegare le tecniche di persuasione, ma se vuoi massimizzare le conversioni, credimi, non ne puoi fare a meno. 

Cos’è la Marketing Automation?

Infine, per arrivare al dunque dell’articolo, bisogna rispondere a questa domanda. 

“Cos’è la Marketing Automation?”

La Marketing Automation è soprattutto strategia”.

Un approccio estremamente efficace che per generare i contatti qualificati, migliorare le conversioni e le performance delle tue vendite.

Indubbiamente lo strumento è essenziale, perché ne consente una perfetta esecuzione.

Ma nonostante sia relativamente semplice reperire una piattaforma di Marketing Automation, realizzare strategie efficaci richiede delle competenze, perché bisogna conoscere le tecniche di persuasione.

Ho insistito sulla strategia volutamente, perché è importante non commettere questo imperdonabile errore, cioè affidare il tuo business ad uno strumento e non a una strategia pensata e strutturate per generare le conversioni, come dovrebbe essere.

Un errore che ti può costare molto, in termini di mancanza di conversioni, vendite e ricavi.

Ora hai due scelte.

  1. Affidarti al tuo fornitore che sicuramente ti suggerirà la migliore piattaforma sul mercato, ma consapevole che con il solo strumento non ci puoi fare nulla.
  2. Chiedere ad un consulente o partner che non solo saprà consigliarti lo strumento più indicato alle tue esigenze, ma ti supporterà nel realizzare la tua strategia, sfruttando tutte le leve persuasive per creare progetti efficaci, massimizzando ritorni e risultati.

Se vuoi saperne di più, prenota una consulenza gratuita con il nostro esperto di Marketing Automation nel B2B.

P.S.
Ti è piaciuto l’articolo?
Allora perché non condividerlo? Un tuo collega o amico ti ringrazieranno.

P.P.S.
Ti aspetto mercoledì prossimo con un nuovo contenuto #marketingautomationB2B.

Un appuntamento fisso con indicazioni e consigli pratici sulla Marketing Automation applicata al B2B, per scoprire il mondo delle automation e comprendere come sfruttarlo al meglio per il tuo business.