Lo sai qual è il miglior partner del CRM nel B2B?

Non c’è dubbio.

Se il CRM è lo strumento perfetto per le Vendite, il miglior strumento per il Marketing è la Marketing Automation.

Oggi Marketing e Vendite devono collaborare e cooperare insieme per gli obiettivi comuni di un’impresa o di un business: fare utili.

Anche se la tendenza (errata) nelle aziende è quella di lavorare a compartimenti stagni, quando si collabora in modo sinergico e coordinato, con dati alla mano, i risultati migliorano.

ricerca nurturing, marketing automation e crm

Ecco che oggi le due funzioni principalmente responsabili dei ricavi di un’impresa, Marketing e Vendite, grazie al digital e a strumenti molto evoluti, possono stringere collaborazioni più proficue, condividendo, sviluppando e implementando le attività insieme.

Dato che sono ospite di casa Zoho, ho il piacere di presentare MarketingHub, lo strumento di Marketing Automation di Zoho One, la suite di Zoho con 40+ APP integrate fra di loro, per gestire interamente tutti gli aspetti di un impresa:

  • Marketing
  • Vendite
  • Customer Care

Se vuoi sapere come la Marketing Automation si integra e lavora con un CRM, contatta il nostro Esperto per una consulenza Gratuita. 

Il senso della Marketing Automation

Dove collocare la Marketing Automation?

La risposta a questa domanda non è sempre chiara.
Anzi, molto spesso, soprattutto in Italia, il Marketing viene ignorato… è un errore capitale, in particolare oggi con il digital, dove la concorrenza è alle stelle.

A parte quest’ultimo aspetto che aprirebbe altri temi, la Marketing Automation deve essere collocata a monte, cioè prima delle Vendite.

La collaborazione con i CRM delle Vendite dovrebbe rientrare nei processi normali di un’azienda B2B.

Difatti, in modo nativo, le piattaforme nascono con specifici plugin, finalizzati ad integrare i due ambienti, quello del Marketing e quello delle Vendite.

Al di la del nome Marketing Automation, è bene spiegare due aspetti molto importanti:

  • Qual è lo scopo della Marketing Automation nel B2B?
  • Come una piattaforma gestisce il Marketing di un’azienda?

Ho già ripreso più volte questo primo punto negli articoli precedenti, ma ribadirlo non fa mai male.

Lo scopo principiale della Marketing Automation nel B2B è quello di generare i cosiddetti contatti qualificati per Vendite.

Ovvero contatti caldi, che hanno dimostrato un certo interesse verso i propri prodotti o servizi.

Sono quei contatti più predisposti a parlare con un venditore e prendere in considerazione un’offerta o proposta commerciale.

Questo articolo si svilupperà maggiormente attorno al secondo punto, cioè come una piattaforma gestisce il Marketing.

È un modo nuovo ed evoluto per gestire, implementare e “misurare” il Marketing.

È importante, quindi, comprendere, grazie a questi nuovi strumenti, quanto oggi sia agevole gestire il marketing in un unico ambiente, implementando e controllando tutte le attività necessarie allo sviluppo di una progetto.

Ti invito pertanto ad avere una visione d’insieme per apprezzare le opportunità e le potenzialità delle piattaforme di Marketing Automation, pensate per gestire con efficienza ed efficacia il marketing di un’impresa.

MarketingHub: la piattaforma di Marketing Automation di Zoho One

Innanzi tutto, è importante sottolineare che le piattaforme sono state concepite con un’architettura all-in-one. Questa particolare progettazione consente di contemplare e predisporre i tools da impiegare per creare e gestire interamente una campagna.

Qui di seguito puoi trovare le funzionalità principali di una piattaforma per la gestione del tuo Marketing.

La Dashboard

La Dashboard è una sorta di pannello di controllo. Offre un quadro completo delle tue attività di marketing. In pratica, è una fotografia dell’andamento delle tue campagne e dei risultati generati, in un determinato periodo di tempo.

Con un colpo d’occhio puoi avere la tua situazione sotto controllo e comprendere come stanno andando le tue campagne.

Da qui, puoi esplorare le singole sezioni per meglio approfondire dati e risultati.

Le informazioni sono veramente tante, ma le piattaforme offrono la possibilità di customizzare la Dashboard secondo le proprie esigenze e necessità.

Marketing Hub - Marketing Automation

Lead generation (Lead Gen)

I lead possono essere generati da più canali e questa sezione consente di attivare e gestire quelli che si intendono attivare:

  • Moduli, sono i form e servono per raccogliere le informazioni di contatto dei tuoi prospect. Ce ne sono di tue tipologie. Quelli da inserire in una pagina del sito o di una landing page, oppure da “embeddare” in modalità pop-up
  • Puoi connettere la piattaforma anche con tool online che gestiscono i ticket dei tuoi eventi offline.
  • I webinar che organizzi con tools di terze parti come GoToWebinar™, sono un ottimo canale per fare lead generation. Qui puoi integrare la piattaforma con tali tools inserendo automaticamente i lead nelle tue liste, ma soprattuto in un processo di automazione per qualificarli.
  • Onspot. È la funzionalità che consente di generare lead anche quando realizzi eventi offline, come le tipiche fiere di settore.
  • Puoi aggiungere i lead anche in maniera manuale.

Journey 

Da questa sezione crei e gestisci tutte le tue campagne.

Il workflow è uno strumento molto potente, grazie ai trigger, consente di progettare qualsiasi tipo di attività.

Speso le piattaforme dispongono di template di campagne già realizzate. Per cui basta personalizzare un workflow con i propri contenuti e i propri trigger per avere già pronta una campagna da lanciare.

Sono molto utili. Infatti, oltre a velocizzare le attività, aiutano velocemente a prendere familiarità con le piattaforme.

MarketingHub - funzione journey

Lead

Gestire i lead e le liste è una delle abilità più importanti in una campagna di Marketing Automation. 

In questa sezione puoi gestire tutti i tuoi contatti, organizzare e creare tutte le liste oltre a sincronizzarle con altre piattaforme esterne come il CRM.

La sincronizzazione è un altro plus delle piattaforme di Marketing Automation, perché consente di collaborare in tempo reale con le Vendite, comunicare con il loro CRM e gestire in maniera efficiente tutte le informazioni verso e da ambienti esterni.

Coinvolgimento

Una delle principali attività in una campagna è quello di coinvolgere o ingaggiare i tuoi lead, per farli avanzare sempre più nel funnel.

Le possibilità sono diverse. Le piattaforme mettono a disposizione molte possibilità, come ad esempio:

  • Sondaggi
  • Eventi
  • Webinar
  • Email
  • Campagne social
  • Campagne SMS

Crea la tua strategia e impiega l’engagement più efficace in base ai tuoi obiettivi.

zoho marketinghub engagement

Qualification

La fase di qualificazione è il cuore di una strategia di Marketing Automation per generare contatti qualificati.

È fondamentale definire lo scoring da attribuire ad ogni singola azione, i tag da associare in base al loro comportamento e le fasi che identificano i livelli del funnel e che esprimono il grado di maturazione di ogni lead, cioè se è freddo, tiepido o caldo.

MarketingHub - Qualification

Oltre agli aspetti più “operativi” di una piattaforma di Marketing Automation è importate evidenziarne alcuni che riguardano di più la sua configurazione e la personalizzazione.

Ogni piattaforma oltre a contemplare i template delle email e landing page, completamente personalizzabili, prevede molte possibilità di integrazione con tools di terze parti.

In aggiunta, molte dispongono anche di un repository che consente di archiviare file e immagini per la realizzazione delle campagne.

È una funzionalità molto utile e apprezzata perché evita di impiegare servizi di terze parti per gestire i propri file da offrire come risorse gratuite previste nella campagne. 

Queste sono le funzionalità principali per gestire una campagna di Marketing Automation, ma le potenzialità di una piattaforma si esprimono anche dalla sua capacità generare una quantità di dati e informazioni veramente importante.

Le funzionalità e potenzialità elencate in precedenza fanno riferimento a MarketingHub, ma anche se organizzate diversamente, valgono per tutte le soluzioni disponibili sul mercato.

Misurazione, informazioni e KPI

È utile sottolineare che ogni attività è misurata e controllata nelle rispettive funzionalità, attraverso report e grafici dettagliati che ne evidenziano performance e risultati.

La misurazione e la definizione dei KPI è un’attività centrale nel digital marketing. Le piattaforme di Marketing Automation sono in grado di generare una mole di informazioni impressionante, mai vista sino ad ora. 

Ecco perché è bene ed è utile prendere in considerazioni solo quelle informazioni o KPI che ti aiutano a prendere delle decisioni verso i tuoi obiettivi.

Per darti un’idea della quantità di informazioni generate ne elenco le più importanti:

  • Visite del sito
  • Canali di acquisizione delle visite
  • Tipologia di device, sistema operativo e browser
  • Geolocalizzazione
  • Canali di acquisizione dei lead
  • Pagine più visitate
  • Informazioni precise e puntuali, scoring e timeline di ogni singolo lead 
  • Gestione dei tag
  • Numero di lead nei rispetti livelli del funnel
  • Livello di maturazione
  • Associazione delle informazioni in base ai canali e al grado di maturazione dei lead

e molto altro ancora. 

Marketinghub kpi

Solo così si può apprezzare meglio uno strumento come quello della Marketing Automation, che offre un approccio più profondo ed efficace per raggiungere i propri obiettivi e gestire il marketing in maniera estremamente efficiente.

Se ne vuoi sapere di più su Marketing Automation e CRM contatta il nostro Esperto per una consulenza Gratuita. 

L’articolo non è ovviamente esaustivo su MarketingHub, ecco perché ti invito a consultare anche il sito di riferimento di Zoho all’indirizzo https://www.zoho.com/marketinghub/

P.S.
Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi condividerlo con amici o colleghi?

Fallo subito!
Sarà sicuramente un gesto gradito.

Al prossimo articolo sulla #marketingautomationB2B